skip to Main Content
[wpuf_account]
SEDI DEL PARCO    |    AMBITO TERRITORIALE    |    PROGETTI    |    PUBBLICAZIONI

Ardea cinerea

Nome scientifico

 

Ardea cinerea

Il nome generico Ardea deriva dal latino ardea, “airone”. Il nome specifico cinerea deriva dal latino cinereus, “cinereo”, per il colore grigio-azzurro della sua livrea.

Nomi comuni

 

Airone cenerino
Stato di conservazione

 

Minor preoccupazione (LC)
Descrizione e abitudini

 

L’airone cenerino è un uccello di grandi dimensioni, alto fino a un metro e con un’apertura alare di 155-195 cm, mentre il peso è compreso tra 1,02 e 2,08 kg. Il piumaggio è grigio cenere, più scuro nella parte superiore e più chiaro inferiormente, con alcune macchie nere sui fianchi. Possiede un lungo collo che può ritrarre, piegandolo a forma di S, un lungo becco giallo e lunghe zampe marroni. Non presenta un evidente dimorfismo sessuale.

 

Si tratta di un superpredatore degli ecosistemi acquatici, in grado di catturare insetti, pesci, anfibi e piccoli mammiferi grazie al suo lungo becco. Occasionalmente si nutre anche di piccoli uccelli. Di norma caccia rimanendo immobile nelle acque basse o sulla riva o, in alternativa, muovendosi lentamente in acqua, pronto a colpire allungando rapidamente il collo.

 

Trattandosi di un uccello di grandi dimensioni, armato di un becco affilato e potente, raramente un esemplare adulto può essere vittima di predazione. Non si può dire lo stesso per i piccoli; benché gli adulti generalmente sorveglino il nido, è relativamente frequente che i pulli vengano predati da altri uccelli come corvidi o falchi.

 

Il periodo riproduttivo va da febbraio a giugno. Nidifica in “garzaie”, colonie che ospitano da poche fino a un migliaio di coppie di diverse specie di aironi. Il nido è una piattaforma di rami costruita generalmente nella parte alta degli alberi. Normalmente, una coppia produce una sola nidiata di 4-5 uova per stagione riproduttiva.

 

Alcune popolazioni di airone cenerino sono migratrici, tra cui molte di quelle italiane.

Distribuzione e habitat

 

È diffuso nelle regioni temperate dell’Eurasia, Africa e Madagascar.

All’interno del suo areale, l’airone cenerino si può trovare in tutti gli ambienti che presentino un habitat acquatico adatto: è sufficiente che siano presenti delle aree in cui l’acqua abbia una profondità ridotta, che permettano all’airone di cacciare. Si trova generalmente in pianura, ma può spingersi anche in quota, sino a 3000 m.

 

Link agli ambienti: … (va individuata una lista di ambienti presenti nel parco).

Curiosità

 

L’airone cenerino è potenzialmente molto longevo: la durata della vita massima registrata in cattività è di 23 anni. Tuttavia, in natura generalmente vive attorno ai 5 anni, e si stima che il 70% dei pulli non superi i 6 mesi di vita.

Autore
Luigi Pezzotta

Back To Top