Un gruppo di antiche case addossate le une costituiscono l’antico borgo di Olera, uno dei più pittoreschi della Bergamasca. Un reticolo di strette vie, percorribili solo a piedi, testimoniano l’origine medievale di questa piccola frazione del comune di Alzano Lombardo.

Olera è famosa anche per la grandiosa opera, conosciuta come Polittico di Olera, eseguita da Giovan Battista Cima da Conegliano e conservata nella chiesa parrocchiale di San Bartolomeo.

L’opera è formata da nove pannelli disposti su tre ordini, nel mezzo spicca la statua di lignea di San Bartolomeo mentre in alto è rappresentata la madonna con bambino. I pannelli laterali superiori raffigurano San Girolamo, Santa Caterina, Santa Lucia e San Francesco mentre quelli inferiori: San Sebastiano, San Pietro, San Giovanni Battista e San Rocco.

Il Polittico rappresenta una delle prime opere di questo importante esponente della scuola veneta del XV secolo le cui produzioni sono presenti in alcuni dei più importanti musei del mondo.

Ancora oggi è un mistero come un’opera così preziosa sia potuta arrivare in questo piccolo borgo della Valle Seriana. Viene da pensare che forse, nel passato, il borgo di Olera avesse un ruolo strategico ed economico più rilevante di quello attuale.

Verso la fine dell’età medievale Olera era collegata alla frazione di Poscante da una rete di mulattiere note come via Mercatorum. Viandanti e commercianti seguivano una strada lastricata che da Bergamo arrivava a Alzano Lombardo e poi, seguendo due principali direttrici, scavalcava la dorsale per scendere in Val Brembana.

Una di queste chiamata “Strada della Busa“, transitava per Olera, arrivava a Monte di Nese, e scendeva poi a Poscante (in alternativa si ricollegava alla via principale passante per Salmezza).

Affresco presso Molino del Bono in località La Busa

Questi commerci diedero importanza e ricchezza al borgo tanto che vi venne eretto un edificio doganale.

Fu forse proprio per questa fiorente attività di commercio, e per le frequentazioni veneziane dei tagliapietre locali, ad indurre gli abitanti di Olera a commissionare all’artista veneziano questa grandiosa e impegnativa opera.

Riferimenti utili:

http://www.olera.it/

Ad Olera è attivo anche un ostello   http://www.ostellodiolera.it/

Come arrivare ad Olera in auto:

dall’autostrada Milano Venezia A4 uscire a Bergamo, seguire le indicazioni valle

Seriana, uscire ad Alzano Lombardo quindi indicazioni per Olera ( 3 km )

Come arrivare ad Olera in treno:

da Milano, da Venezia uscita stazione di Bergamo, prendere il treno della Valle Seriana

TEB, scendere ad Alzano Lombardo, in pullman raggiungere Olera ( 3 km )

Come arrivare ad Olera a piedi:

da Bergamo prendere la linea TEB in direzione Alzano L.; raggiungere località La

Busa e poi prendere il sentiero 531, al bivio (strada che sale a Monte di Nese)

imboccare a sinistra il sentiero 532 per Olera.

Sempre da Bergamo si può raggiungere la Maresana (sentiero 533); raggiunto il bivio

a Cà del Lacc, prendere il sentiero 532 che scende a Olera.